Alternate hreflang

Ritratto di Vanni

Da un po' di tempo Google richiede, per i siti multilingua, l'inserimento nell'Head degli attributi: rel="alternate" hreflang="xx". Cioè, ogni pagina del vostro sito che è tradotta in altre lingue deve avere inserito nell'head un determinato tag con questi attributi, altrimenti Google penalizza dal punto di vista SEO il contenuto della vostra pagina perchè lo considera un duplicato (per maggiori info). Esiste anche la possibilità di inserire tali attributi nella sitemap, ma visto che esiste il modulo Alternate hreflang perchè andare a complicarci la vita?!

Questo modulo in tempo zero e in maniera semplicissima, aggiunge tali attributi a tutte le pagine del vostro sito che sono tradotte in più lingue, inoltre, aggiunge l'attributo "hreflang" anche alle "bandierine" che permettono lo switch della lingua all'interno della pagina. Il modulo si scarica da qui.

Clicca qui per vedere come si costruisce un sito multilingua con Drupal 7.

Utilizzo del modulo Alternate hreflang

  • installare e abilitare il modulo
  • fine!!
  • ve l'avevo detto che era semplice e in tempo zero. E' così semplice che il modulo non ha nemmeno una pagina di configurazione.

Porto l'esempio di una pagina tradotta in italiano e in inglese (tali attributi devono essere in entrambe le pagine), visualizzando la sorgente di pagina questo è il risultato con il modulo funzionante: 

sorgente di pagina che visualizza i nuovi attributi rel="alternate" hreflang="xx" nell'head

e questo è l'attributo inserito nei "link bandierine":

inserimento dell'attributo hreflang:"xx" nei link che permettono lo switch della lingua

 

Nel giro di pochi giorni (nel mio caso 4 giorni), se avete un account su Google Webmaster col vostro sito registrato, alla voce "Targeting Internazionale" passerete da così:

pagina di google webmaster, sezione targeting internazionale con sito senza tag hreflang

a così:

pagina google webmaster, sezione targeting internazionale con sito con inseriti tag hreflang

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Comment

  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Per tutelare la vostra privacy suggerisco l'uso di un nickname o lasciare anonimo...
CAPTCHA
Questa domanda e' per testare se sei un visitatore persona e non un software che genera spam
12 + 6 =
Risolvi la semplice domanda di matematica e inserisci il risultato. Es. se e' 1 + 3 inserisci 4.